Seduta del 14 Febbraio: E tu, che slogan proponi?

Il 14 Febbraio si è tenuta la 3^ seduta del CCR, dove ogni classe presente ha realizzato e votato per i seguenti slogan sui punti di vista.

Gli slogan proposti sono:

  • Ritrovandoci possiamo scambiarci opinioni diverse;
  • Indifferenti alla differenza;
  • Devi essere leale, non barare così sarai originale;
  • Ognuno è una storia ma… non è bello creare muri, insieme possiamo creare ponti;
  • Non è bello creare muri, insieme possiamo creare ponti;
  • Impara a conoscere l’altro, prima di giudicarlo;
  • Noi possiamo cambiare il mondo e il mondo può cambiare noi;
  • L’armonia può nascere da qualsiasi cosa;
  • Ciascuno è una storia, ciascuno è unico;
  • Se un punto di vista hai, condividerlo potrai;
  • Ognuno ha un proprio punto di vista.

Ogni classe ha avuto la possibilità di votare al massimo 3 slogan; quello più votato, ovvero “Indifferenti alla differenza” come possiamo vedere dal grafico a torta, sarà utilizzato come filo conduttore e messaggio per tutta la comunità. Con questo slogan si è pensato di progettare un manifesto con tutti i messaggi delle classi sui punti di vista, che verranno diffusi in tutta la città di Zola.

Durante la seduta, il consiglio si è suddiviso in due sottogruppi, per poter approfondire meglio alcuni aspetti comuni che caratterizzano alcuni progetti. Ogni sottogruppo è stato seguito dai referenti comunali:

  • GRUPPO 1: LO SPAZIO, IL TERRIORIO, I LUOGHI D’INCONTRO.

Referente: Annalisa De Pasquale.

Classi: 5°A e 5°B Bertolini, 5°D Calamandrei, 1°F, 2°B, 3°F F.Francia.

  • GRUPPO 2 : RELAZIONI, ACCOGLIENZA, STRANIERI E ANZIANI.

Referenti: Grazia Bartolini, Elisabetta Veronesi.

Classi: 5°A, 5°B, 5°C Calamandrei, 1°E, 2°A, 2°E, 2°F F.Francia

Abbiamo esaminato nei dettagli i progetti sviluppati dalle classi del 1° gruppo:

  • 5°D Calamandrei:

L’intenzione di partenza era quella di rinnovare la biblioteca della scuola Calamandrei. Per questo motivo la classe ha realizzato dei cartelloni sui libri che sono piaciuti di più agli studenti, da appendere alle pareti della biblioteca. Lo scopo è quello di invogliare alla lettura. Hanno poi proceduto al riordino della biblioteca suddividendo ed etichettando i libri per case editrici. Successivamente hanno realizzato dei volantini di promozione della lettura rivolte alle classi prima e seconde della scuola primaria e si sono offerti di fare per loro dei laboratori di lettura espressiva. La classe ha già condotto il primo laboratorio di lettura espressiva con la 1°D.

  • 5°A – 5°B Scuola Bertolini:
Le classi insieme intendono realizzare una linea del tempo in cui riportare gli eventi della vita di
Piero Bertolini collegati agli eventi storici di quei periodi : La linea sarà realizzata sul mero di un
corridoio della scuola; oggi le classi hanno incontrato il Prof. Marco Dallari, ex allievo di
Bertolini che, trasmettendo il suo entusiasmo , ha raccontato ai ragazzi episodi della vita del
Professore che lui stesso ha conosciuto .
A settembre 2018 è prevista l’inaugurazione dell’archivio Bertolin e della Linea del tempo .
  • 2°B:
Partendo dal lavoro sui punti di vista, la classe intende “rivedere” l’opera della Divina Commedia
di Dante, reinterpretandola inserendo personaggi attuali e viventi scelti dai ragazzi ; i personaggi
saranno collocati in un palazzo di vari piani, seguendo la stessa logica dell’autore, cioè in base ad
un vizio/peccato/caratteristica precisa. Il prodotto finale sarà un lavoro digitale , visibile da tutti
attraverso un LINK.
  • 1°F:
la classe intende approfondire i luoghi di ritrovo per i ragazzi del territorio , utilizzando lo
strumento dell’intervista ai coetanei, per un indagine sui luoghi più scelti e vissuti nel tempo libero. Questa ricerca potrebbe anche evidenziare che a Zola esistono luoghi/spazi non conosciuti da tutti, e permettere, quindi, di farli conoscere ed utilizzarli maggiormente.
  • 3°F:
La classe organizzerà un evento pomeridiano al Centro Giovanile Torrazza di Talent show , dove
si esibiranno individualmente o in gruppi, i ragazzi delle classi della F.Francia. La data è il 17
marzo, dalle 16.00 in poi; i partecipanti dovranno comunque presentarsi prima ( alle 14) per le
prove. La classe ha già preparato la locandina per promuovere e pubblicizzare l’evento. Nei
prossimi giorni gli studenti della classe gireranno fra le altri classi per raccogliere le adesioni di
chi si intende esibirsi.

Successivamente abbiamo esaminato nel dettaglio i progetti sviluppati dalle classi del 2°gruppo:

  • 5°B Calamandrei:
La classe 5°B ha creato un questionario sull’accoglienza che è stato sottoposto a tutte le classi
quinte. I risultati dei questionari sono stati elaborati con il supporto di Annalisa e riportati con
grafici a torta. Il questionario e i risultati sono stati condivisi attraverso delle slide.
Le proposte avanzate sono:
-realizzare un testo sottoforma di articolo di giornale raccontando un’esperienza di accoglienza
riuscita e una “non riuscita (senza fare nomi di persone )” oppure di evidenziare alcuni aspetti che
li hanno colpiti nell’indagine ;
– creare un regolamento per una “buona accoglienza” da condividere con gli altri
– realizzare un power point con i risultati dei questionari integrato con delle canzoni.
  • 5°C Calamandrei:
La classe ha realizzato un questionario sull’uso dei videogiochi che è stato sottoposto ai genitori.
L’intenzione è quella di proporre il questionario, con una formulazione diversa, anche a ragazzi e
bambini. Si segnala una disponibilità alla compilazione del questionario da parte delle classi: 5°B
e 2°F.
Ulteriore intervento in classe verrà realizzato prossimamente da una psicologa, che condividerà
con le maestre contenuti e modalità .
La proposta avanzata è quella di sottoporre il questionario anche ai ragazzi delle medie, per
allargare il campione d’indagine, e di realizzare uno slogan con lo scopo di sensibilizzare su
queste tematiche; si potrebbe preparare anche un testo (in chiave giornalistica) che potrebbe
essere pubblicato su ZOLAINFO, per sensibilizzare la comunità sui rischio delle dipendenze dai
videogiochi, e un opuscolo contenente alcune proposte di giochi di gruppo o di società , in
alternativa al gioco digitale.
  • 1°E:
La classe ha intenzione di realizzare la “Giornata del Saluto” e il progetto di continuità con la
scuola primaria. Stanno contattando le classi quarte delle primarie per concordare gli incontri.
La proposta avanzata è quella di realizzare un logo e di inserirlo nel manifesto dello slogan sui
punti di vista.
  • 2°A:
La classe sta leggendo il libro “Nel mare ci sono i coccodrilli” il cui tema è la diversità culturale.
Il 19 febbraio la 2°A accoglie una nuova compagna trasferitasi da poco in Italia.
È previsto un incontro con giovani immigrati, per facilitare il dialogo durante questa occasione si
consiglia l’utilizzo di un oggetto rappresentativo della cultura di appartenenza di questi giovani.
Si propone alla classe la realizzazione di un testo sottoforma di articolo di giornale che racconti e
documenti questa esperienza.
  • 2°E:
La classe sta leggendo il libro “Cyberbulli al tappeto” a settembre è fissato in biblioteca
l’incontro con i due autori del libro.
La proposta è quella di definire delle domande per realizzare un’intervista agli autori. La classe
sta già lavorando da tempo sul tema del Bullismo e del Cyberbullismo, con l’obiettivo di mostrare
a fine anno tutti i prodotti e le documentazioni elaborate nel tempo, in un aula della scuola
dedicata a questo tema, con l’allestimento di una mostra.
La classe partecipa con il proprio cortometraggio ad un concorso “#unpostoalsole”.
  • 2°F:
Il progetto proposto da questa classe prevede un incontro con gli anziani del centro Pertini.
L’incontro sarà suddiviso seguendo tre tematiche:
-I giochi del passato
-I luoghi di incontro del passato
-La 2° Guerra Mondiale a Zola
Il sign. Scagliarini conferma l’incontro con la classe il giorno 28 febbraio 2018.
La seduta si è conclusa ricomponendosi per condividere i risultati ottenuti.

 

 

Nessun commento lasciato

Lascia una risposta